Libri

Matematica, Fisica, Informatica

Pitagora e le origini della matematica – Silvia Marracchia, Corriere della sera

Le curve celebri – Luciano Cresci, Franco Muzio Editore
Semplice e piacevole da leggere; descrive le curve geometriche formulate a partire da Ippocrate (460-380 a.C.) ai frattali di Mandelbrot.

Gli elementi di calcolo geometrico – Giuseppe Peano – Forgotten Books. Libricino piccolo ma intenso di elementi di calcolo geometrico; scritto con estrema semplicità ma per gli addetti ai lavori.

Problemi per matematici antichissimi – Giuseppe Peano – Edizioni Clichy. Raccolta di semplicissimi problemi proposti dall’autore. Il libro può essere letto da chiunque. Chi odia la matematica può utilizzare questa operetta per imparare ad amarla.

Godel, Escher, Bach: un’Eterna Ghirlanda Brillante- Douglas R. Hofstadter .ed. Adelphi. Libro di una certa imponenza che ha avuto un gran successo negli anni 90. Mette a confronto la matematica dell’infinito di Godel con le fughe di Bach e il senso di non finito delle opere di Escher. In realtà è un ottimo approccio alla Intelligenza Artificiale, alla teoria dei linguaggi. Uno studio delle mente umana, della macchina di Turing e del suo test. Libro molto particolare, arricchito dei simpaticissimi dialoghi di Achille e la Tartaruga.

Il calendario di David Ewing Duncan ed. Piemme Il calendario è un oggetto che usiamo tutti i giorni. Fino a qualche anno fa, quasi tutti ne possedevamo uno in formato cartaceo mentre ora ci sono gli smartphone che ci sostengono con un calendario incorporato. Il calendario è importante per sincronizzare le attività dell’uomo, mette in accordo differenti razze, religioni e culture. In questo libro viene descritto il duro cammino per un calendario unico mettendo in evidenza le conoscenze astronomiche di civiltà molto lontane da quelle occidentali come gli Aztechi e i Maya o ancora più vicini a noi gli Indiani e gli Arabi dai quali abbiamo avuto una grande influenza. L’autore ha poi illustrato come in Europa, la formulazione di un corretto calendario abbia trovato ostacoli dal punto di vista politico, religioso, filosofico e dal duro cammino della matematica. Le antiche credenze, la confusione tra sacro e profano hanno fatto la loro parte.

Biografie e autobiografie

Hedy Lamarr ed. RBA Biografia di una delle attrici più celebri degli anni d’oro di Hollywood. Vissuta tra il 1914 e il 2000, oltre ad essere bellissima, è stata, grazie alla sua formidabile intelligenza, l’inventrice del Wi-Fi, merito riconosciuto tardi grazie al periodo maschilista in cui l’attrice è vissuta.

Le mie invenzioni, l’autobiografia di un genio – Nikola Tesla ed. L’età dell’acquario. Autobiografia di uno scienziato leggendario; ingegnere elettrico di fama mondiale per aver rivoluzionato il campo dell’elettromagnetismo. Dalla presente autobiografia si evince quanto lo scienziato fosse consapevole delle personali capacità che andavano spesso, oltre l’immaginazione. Molte sue idee rivoluzionarie sono state realizzate apportando dei benefici all’umanità, altre sono state ritenute impossibili o troppo avanti con i tempi per essere accettate. Nel libro traspare spesso l’amarezza dello scienziato per le incomprensioni e le mancate riconoscenze da parte delle autorità.Nonostante tutto, Tesla ha sempre lavorato per il bene dell’umanità. Famosa è la sua frase: “La scienza è solo una perversione se non ha come fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell’umanità” Tesla era anche un pacifista. Importante a tal fine la seguente frase: “Gli scontri tra gli individui, così come tra i governi e le nazioni derivano invariabilmente dai malintesi, nel senso più ampio del termine. I malintesi possono essere causati dall’incapacità di apprezzare il punto di vista altrui. Anche questo è dovuto all’ignoranza dei soggetti coinvolti, non tanto di sè stessi, quanto di ciò che hanno in comune….La comprensione reciproca sarebbe immensamente facilitata dall’uso di una lingua universale.”

Filosofia e Psicologia

Storia della filosofia greca I presocratici – Luciano De Crescenzo Opera molto interessante di Filosofia antica, arricchita da commenti ironici, aneddoti spesso poco conosciuti ed esempi di vita comune prettamente napoletana così da rendere gli argomenti più piacevoli e comprensibili. Per questi ultimi aspetti, il libro non è affatto leggero o di secondo livello anzi, offre al lettore un’attrattiva in più verso la filosofia e la possibilità di fissare meglio gli argomenti trattati.

Il caffè sospeso – Luciano De Crescenzo Insieme di tanti aneddoti, riflessioni, pezzetti di autobiografia e della vita di tutti i giorni. Piacevole da leggere, ricco di tanta saggezza in piccoli aneddoti pieni di sorrisi.

Lettera a un adolescente – Vittorino Andreoli ed. BUR. Libro per gli adolescenti ma anche per i genitori. Scritto dallo Psichiatra di fama mondiale in forma epistolare molto semplice e piacevole da leggere; l’autore si immerge con semplicità nella complessa mente di un adolescente. Utile anche ai genitori per capire cosa può provare un figlio a quell’età o a far riemergere dalla mente del lettore anche adulto, i ricordi di un’adolescenza passata e di eventuali residui adolescenziali ancora presenti.